Settecamini

... La borgata rurale di Settecamini sorse su terreni di proprietÓ del duca Leopoldo Torlonia, in seguito al vasto progetto di bonifica che, all'inizio del nostro secolo [1900], interess˛ gran parte dell'Agro Romano.

... il toponimo [Settecamini] comincia ad essere usato solo dalla seconda metÓ del secolo scorso [1800]. In epoca medievale la localitÓ era nota come Campo dei Sette Fratelli o Forno dei Septe Fratri in relazione alla leggenda di Santa Sinfarosa e dei suoi sette fratelli e, successivamente, come Forno o Osteria del Forno in riferimento al casale posto a sud della Tiburtina ... che oggi viene indicato come Casale di Settecamini (figg. 164, 165).

Il casale, costruito nella seconda metÓ del XVI secolo, conserva quasi inalterato, nonostante alcune deturpazioni, il suo aspetto cinquecentesco. Il prospetto principale sulla via Tiburtina presenta, al piano terra, ... tre aperture ad arco di cui quella centrale, in bugnato di tufo con chiave di volta con arma in travertino dei Cesi d'Acquasparta, ... Ŕ fiancheggiata da due nicchie, anch'esse ad arco.

Di fronte Ŕ un altro casale noto come Osteria del Forno o come Forno Casale (fig. 167). L'edificio, a pianta rettangolare allungata, formato da pi¨ corpi di fabbrica contigui, Ŕ stato utilizzato da sempre come osteria e piccolo albergo. la parte occidentale era costituita da un fienile e da due ambienti, adibiti a stalla, comunicanti con una grande apertura ad arco.

... Al bivio tra la via Tiburtina e la vecchia strada per Montecelio, ora via di Casal Bianco, una piccola chiesa , ... sembra chiudere scenograficamente la strada (fig. 168). In stile tardo barocco la chiesa ha un interno piuttosto semplice, a navata unica, con pareti movimentate da paraste e copertura a capriate.

... Alle spalle della chiesetta, in un'area compresa tra via Tiburtina e via di Casal Bianco, sono visibili un tratto lastricato dell'antica via consolare e un ampio piazzale, anch'esso basolato, sul lato meridionale del quale si dispone, occupando tutto il settore sud occidentale dell'area scavata, un complesso di strutture relative, probabilmente, a una stazione di posta lungo il percorso viario (figg. 170, 171). ... Il complesso di etÓ tardo repubblicana ebbe, con rifacimenti, una frequentazione piuttosto lunga, almeno fino al V sec. d.C.

... In corrispondenza del n. civ. 98 di via di Casal Bianco, in proprietÓ privata, Ŕ visibile un mausoleo a pianta rettangolare, posto sul lato settentrionale della via Tiburtina antica ...

... sul mausoleo, in epoca medievale, si impost˛ una torre detta Torre Vergata evidentemente per la tecnica costruttiva a strisce alternate nere di selce e chiare di calcare.